Skip to main content

Benvenuti su Le Sfigatte!

Per qualsiasi domanda contattateci sui nostri indirizzi email di riferimento, info@lesfigatte.org per quel che riguarda il nostro impegno e l'associazione in generale, adozioni@lesfigatte.org per adozioni di gatti e cani e, per tutto ciò che orbita attorno al sito, webmaster@lesfigatte.org. Per aiutarci potete effettuare una donazione alla coordinate indicate qui.
Ci potete trovare anche su Facebook e Twitter.

Aggiornamento mici servizi sociali e richiesta URGENTISSIMA per appoggi temporanei.Massima diffusione!!!

Cari amici,
qualche giorno fa vi abbiamo chiesto aiuto per portare cibo e sabbiette per aiutare 6 mici.
Vi ricordiamo brevemente la loro vicenda. I 6 gatti vivevano in un appartamento in compagnia di un ragazzo con gravi problemi mentali. Dopo la morte della madre il giovane è rimasto senza un punto di riferimento e incapace di badare sia a se stesso che ai mici. Sono intervenuti i servizi sociali che oltre al ragazzo si sono preoccupati della sorte dei gatti. Dopo aver ripulito la casa (c'erano escrementi, urina e sporcizia ovunque) è iniziato un programma di assistenza e recupero per il ragazzo. I gatti invece sono stati portati al canile comunale (ora gestito dall'Enpa) e hanno passato più di un mese in gabbia.

Quando abbiamo chiesto il vostro aiuto (organizzando un punto di raccolta per cibo e sabbiette) non immaginavamo e soprattutto non ci era stato detto che i gatti stessero ancora male. Parlando con l'educatrice ci ha spiegato che ridare i mici fosse un'ipotesi da scartare perchè seppur in corso un programma di recupero si tratta di un ragazzo con problemi mentali gravi e per quanto possa migliorare non sarà mai una persona capace di gestire 6 gatti (sia economicamente che praticamente) appurato questo è stato chiaro che riportare i gatti nella loro casa era controproducente per tutti.

In tutta questa vicenda abbiamo constato ancora una volta la scarsa preparazione da parte delle istituzioni di fronteggiare situazioni tanto gravi. Mancanza di sensibilità e interesse per animali e persone. Un miglioramento per gli animali non può non passare da un miglioramento per le persone. Capiamo la difficoltà nel gestire emergenze che oramai non sono più tali ma sono l'ordine del giorno, ma ancora una volta, e lo diciamo senza alcuna forma di vanto, ci ritroviamo a dover sopperire ad una situazione che sinceramente supera le nostre possibilità.

I gatti (5 maschi e 1 femmina) sono stati castrati mentre la femmina non è stata sterilizzata perchè in condizioni di salute pessime. Quasi tutti hanno otite cronica (non sono mai stati curati) e in particolare la femmina all'arrivo presentava rinotracheite purulenta e respirava male. I gatti sono stati svermati e curati e c'è stato un miglioramento ma l'otite ormai si è cronicizzata. Tenete conto che queste povere creature sono passate da una casa in cui vivevano in condizioni pietose ( l'assistente sociale la prima volta che è entrata è svenuta) ad una gabbia. Sono stressati e spaesati e questo non giova certo alla loro salute.

Sono stati castrati anche se ci è stato più volte ribadito che essendo gatti di proprietà non fossero tenuti a farlo. Vi rendete conto anche voi che pur essendo gatti di proprietà è assurdo fare un discorso del genere quando si ha a che fare con un soggetto incapace persino di procurarsi da mangiare! Ma tant'è... fosse stato per loro i gatti sarebbero stati riportati a casa del ragazzo e poi sarebbe andata come sarebbe andata.

Dopo aver mandato l'appello richiedendo il vostro aiuto ci siamo rese conto che pur trattandosi di una situazione temporanea non era comunque percorribile. Così dopo aver passato un'intera giornata a mediare tra canile e servizi sociali abbiamo fatto portare i gatti da un veterinario in modo da prendere altro tempo e valutare meglio le loro condizioni di salute.

Il veterinario che ora li ha in degenza da una settimana non ha intenzione di tenerli oltre e ci restituirà i gatti domani, lunedi 17 maggio; nel frattempo li abbiamo fatti testare per fiv e felv e per fortuna sono tutti negativi (tra l'altro prima che ci venissero riconsegnati abbiamo chiesto al canile di effettuare i test (per contenere i costi visto che siamo già parecchio indebitate) ma ci è stato detto che “non è compito loro ed era già tanto che li avessero castrati!”.

Due di loro, la femmina e un maschio, hanno bisogno di maggiori accertamenti per cui verranno portati in clinica per ulteriori controlli, ne rimangono altri 4 che non sappiamo dove collocare.

Sono gatti che hanno tra i 6 e i 10 anni, hanno vissuto la loro vita in condizioni pietose, hanno mangiato cibo scadente e non hanno mai visto un veterinario. Parliamo di situazioni di degrado totale dove non solo gli animali sono stati lasciati a se stessi ma anche le persone. Un degrado nel degrado, disperazione nella disperazione.

Al di là delle considerazioni che si possano fare, l'indignazione e l'incredulità di fronte a questa storia abbiamo bisogno di voi per dare una vita migliore a queste povere creature innocenti. Gli ultimi anni di tranquillità per l'ultimo percorso di vita che dovranno fare. Si tratta di gatti che come potete vedere non sono particolarmente belli, non sono giovani e sono stressati, per questa ragione ci vuole un grande gesto d'altruismo e di amore. Qui non servono le parole , la sola compassione ma i fatti!

Cerchiamo URGENTEMENTE un appoggio temporaneo. Li possiamo dividere senza problemi ma dobbiamo trovar loro una casa e toglierli dalla gabbia perchè non ne possono più. Basta guardarli in queste foto per vedere quanta sofferenza c'è nei loro occhi. Chiunque abbia un stanza o voglia mettere a disposizione la propria casa dove poter ospitare uno di loro, chiunque tra voi abbia voglia e pazienza d'insegnargli a fidarsi e recuperare un rapporto dignitoso con l'essere umano, per favore si offra. Non dovete aspettarvi il gatto super affettuoso ma neanche la iena che vi salta agli occhi, solo bestiole che sono state private di tutto, della libertà, del poter vivere in un posto pulito (e chiunque ha un gatto sa cosa voglia dire per lui la pulizia) e accogliente. Sono gatti che hanno comunque avuto amore ma un amore molto diverso da quello che intendiamo noi... ora hanno bisogno di aiuto.

I gatti si trovano a Torino, sono castrati e non sono assolutamente aggressivi, alcuni di loro decisamente docili . Alcuni sono più apatici, quasi rassegnati, altri sono un pò più nervosi ma siamo sicure che ci voglia poco per tranquillizzarli. Hanno bisogno di una casa, di affetto e di potersi muovere. Precisiamo che non hanno patologie particolari o malattie contagiose, semplicemente non sono al massimo della forma avendo fatto una vita pessima e non avendo mai fatto controlli veterinari.
Cerchiamo appoggio temporaneo (o adozione definitiva) in Torino o provincia. Il cibo e le sabbiette che ci avete portato saranno divise e date a chi prenderà in appoggio i gatti. Per quel che riguarda il maschio e la femmina che verranno portati in clinica per accertamenti vi faremo sapere e poi anche per loro cercheremo appoggio.

Per favore aiutateci ad aiutarli perchè altrimenti saremo costrette a trovare un altro veterinario dove poterli tenere. Per loro significherebbe stare ancora in gabbia. Immaginate i vostri mici che sono comodamente sdraiati sul letto e pensate invece a questi che da più di un mese sono in gabbia... che colpa hanno commesso?

Per proporvi dovete scrivere una mail a: volontari@lesfigatte.org indicacando:

1. nome e cognome
2. zona di Torino da cui ci scrivete
3. numero di telefono
4. se avete esperienza con gatti
5. se ci scrivete per adozione o appoggio temporaneo
6. scrivete il nome del gatto che volete prendere

Vi ricordiamo che l'appoggio temporaneo non ha una scadenza, ovvero chi si offre dovrà tenere il gatto fino a quando non si troverà una nuova sistemazione definitiva. I gatti sono sotto la nostra COMPLETA tutela per cui si richiede massima scrupolosità nel seguire le indicazioni che vi daremo in merito.

Se preferite potete contattarci anche telefonicamente:

Laura 338-5378900 dal lun al ven dalle 10 alle 12.30
Miriam 334-1890545 dal lun al ven dalle 18.30 in poi e sabato e domenica dalle 12 in poi.
Per favore non lasciateci sole!

Le Sfigatte